TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Peter è stato senza posta per un mese: il proprietario si rifiuta di spostare le cassette postali

Peter è stato senza posta per un mese: il proprietario si rifiuta di spostare le cassette postali


Helsingborg

Da un mese ormai le cassette della posta di Peter e dei suoi vicini sono vuote. Quando il padrone di casa ha rifiutato di spostare i cassetti, Postnord ha ritirato i profitti: “Noi inquilini siamo tenuti in ostaggio”.

Foto: Gry Ellebjerg

Senza posta per un mese, e Peter Lund teme che ci vorrà molto di più. Il proprietario della proprietà è unico in quanto non è d’accordo con Postnord, che ora ha ritirato la consegna postale per un mese intero.

I rappresentanti di Postnord siedono su un lato del tavolo. Sull’altro proprietario Michael Zetterman. Anche qui c’è l’inquilino Peter Lund. Dal 1 giugno non ha ricevuto alcuna posta nella sua casella di posta. Invece, come i suoi 27 vicini, è stato indirizzato al Postnord Business Center in una zona industriale a un miglio di distanza.
– Questa è una situazione assolutamente insostenibile. Peter Lund dice: Noi inquilini sediamo in ostaggio in questo.

È fortunato ad avere una macchina. Ma molti vicini non ce l’hanno e sta iniziando a diventare costoso e ingombrante. Sebbene la quantità di posta nella casella di posta di Peter Lund sia diminuita negli ultimi anni, molto di più sarà importante quanto le lettere governative, le lettere raccomandate e le note mediche. Al momento, la famiglia è in attesa di una chiamata pratica.

Foto: Gry Ellebjerg

Quando Postnord e il padrone di casa non sono d’accordo, Peter Lund e i vicini si mettono nei guai.

Ha iniziato con Postnord contattando il manager di Kronosund AB, di proprietà di Michael Ztterman. Il cambiamento delle abitudini significa che le persone inviano sempre meno lettere ma più pacchi (i manifesti distribuiscono meno di due chilogrammi di “pacchi”). Ciò significa che il postino ora parcheggerà la bicicletta e utilizzerà invece le auto. Questa modifica è supportata dalle linee guida dell’Agenzia nazionale delle poste e delle telecomunicazioni.

Nella zona residenziale in cui vive Peter Lund, Postnord vuole che il suo padrone di casa raccolga tutte le cassette delle lettere e le metta in un unico posto in modo che i postini possano raggiungerle. È troppo affollato per guidare nella zona.

READ  317 milioni in nove mesi - CEO Meds: 'Focus sulla crescita'

Ritira la consegna della posta di ultima istanza

Il proprietario si rifiuta di pagare per questo – questa non è una sua responsabilità. Postnord, a sua volta, rifiuta lo stesso e dice che non può. Poiché sono il più grande operatore postale del mercato e hanno una responsabilità sociale, sono loro a occuparsi della collocazione della cassetta delle lettere, ma poiché sono utilizzati anche da altri attori del mercato, non possono permetterselo. Secondo Postnord, una consegna postale ritirata è l’ultima risorsa. I precedenti contatti e incontri con gli host non hanno prodotto risultati.

– Non possiamo forzare il proprietario. Questo è il nostro unico modo per guidare il cambiamento che faremo. Se il padrone di casa non apporta le modifiche necessarie per poter distribuire la posta, il nostro unico modo per adempiere alla nostra missione sociale è distribuirla dal centro commerciale, afferma Alf Wemmenlind Business Support di Postnord.

Foto: Gry Ellebjerg

Michael Zetterman è convinto che non sia affar suo pagare per spostare le cassette postali di Postnord.

Michael Zetterman dice che vuole davvero risolvere il problema, ma pensa che Postnord sia un’azienda come le altre e se cambiano attività, ne sopporteranno i costi.
“Non credo sia giusto in linea di principio trasferire la responsabilità ei costi per le esigenze del proprio ambiente di lavoro e modificare le procedure di lavoro a qualcun altro”, afferma.

Quando il padrone di casa non ha spostato le cassette postali e non ha avuto un piano per farlo, cosa che Postnord considera responsabilità del padrone di casa, ha ritirato la consegna della posta il 1 giugno.

Postnord e il proprietario si sono incontrati

Peter Lund ha contattato sia Postnord che il proprietario della proprietà, ma si è reso conto che la situazione era chiusa. La scorsa settimana, ha convocato una riunione a casa sua in un appartamento che ricordava la sua casa di campagna a Larud, fuori Helsingborg. Tuttavia, ha solo confermato che la soluzione sembra inverosimile, anche se ha fatto appello alle parti e ha avanzato proposte diverse.
– Proprio come mi aspettavo. La situazione è lo status quo.

READ  Negoziati SAS sospesi - ripresi giovedì

Durante l’incontro sono state discusse diverse soluzioni: per gli stessi inquilini di spostare le loro cassette postali, per Postnord ricominciare a distribuire nella zona fino a quando non è stata trovata una soluzione o il chiosco vicino non ha ricevuto temporaneamente la posta. Niente è caduto in un buon terreno. Il padrone di casa non pensa che sia una buona soluzione per gli inquilini agire da soli (la soluzione dovrebbe funzionare per tutti) e la persona che distribuisce la posta dovrebbe essere un impiegato di Postnordan – non sei nel chiosco.

Foto: Gry Ellebjerg

I rappresentanti di Postnord, Alf Wemmenlind e John McCormick, cercano di spiegare perché il proprietario dell’immobile è responsabile dello spostamento delle cassette postali.

Secondo i rappresentanti di Postnord, la situazione è unica. Ci sono state interruzioni dei dividendi più brevi altrove in passato, ma la situazione è stata rapidamente risolta.

Michael Zetterman è fermo nella sua opinione. Costerà lo spostamento delle cassette postali che è qualcosa su cui indagare. Postnord ha appena iniziato a recensire diverse aree di Helsingborg e possiede diversi appartamenti in quartieri simili. Vuole sollevare la questione.
Postnord deve restituire, fare la cosa giusta e contattare le parti interessate come i proprietari di immobili e l’Associazione degli inquilini – per trovare una soluzione valida e a lungo termine per la futura gestione della posta. È Postnord che vuole apportare modifiche.

Postnord non sta realizzando la sua missione sociale.

Peter Lund e altri inquilini hanno inviato un’ingiunzione al Malmö Rental Board chiedendo una risposta se fosse responsabilità del proprietario spostare le cassette delle lettere. Secondo l’ingiunzione, il proprietario deve assicurarsi che gli inquilini ricevano la posta entro i confini della proprietà.

L’Associazione degli inquilini rappresenta gli inquilini e afferma di non aver mai sentito nulla di simile. Il problema con l’applicazione è che il processo potrebbe richiedere diversi mesi. Peter Lund non vuole aspettare.
– Questo è inaccettabile e significa che Postnord non sta adempiendo alla sua missione sociale. Pertanto, segnalerò Postnord al comitato per la responsabilità dell’Agenzia delle poste e delle comunicazioni svedese.

READ  Eurostar ha iniziato a testare il riconoscimento facciale sui suoi treni. Se vuoi andare da Londra all'Unione Europea

Il suo suggerimento è anche che l’associazione degli inquilini e il locatore negozino una soluzione.

Secondo Postnord, le persone che non possono raggiungere il punto di distribuzione possono chiedere a qualcun altro di ritirare la posta con l’aiuto di una procura.