TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Orari di visita allo Skellefteå Hospital – non per tutti? – Noran

La mia vecchia madre è stata curata per un po’ di tempo nella clinica medica dell’ospedale Skellefteå. L’orario di visita è 13.00-15.00 e 17.30-19.00, ma questo vale solo per i pazienti che possono lasciare il reparto. Coloro che non possono uscire da soli dalle porte sezionali potrebbero non ricevere affatto visite, a meno che non si trovino in una stanza.

Naturalmente, queste regole sono in atto per prevenire la diffusione del coronavirus o di altre infezioni. Ma i pazienti che possono lasciare il reparto possono incontrare tutte le persone che vogliono in qualsiasi momento della giornata e restituire così eventuali malattie al reparto. La mia vecchia madre, che è in sala con molte altre e non può uscire da sola, non può ricevere visite. Il personale non dovrebbe nemmeno portarla fuori su una sedia a rotelle. Quindi non ha alcuna possibilità di incontrare i nostri cari. Dov’è questa logica?

Dopo aver discusso, litigato e chiesto flessibilità e compassione, ho incontrato mia madre il giorno del suo novantaquattresimo compleanno e in un’altra occasione come eccezione. Sembra che la capacità di un parente di riposare, calmarsi e fornire aiuto non sia inclusa nell’immagine. È chiaro cosa pensano di me i responsabili di questo reparto dopo queste conversazioni.

Le regole per la visita sono cambiate durante la primavera, ed è impossibile capire il motivo e mi piacerebbe sentire da chi ha deciso le regole. Come impedire agli anziani e ai malati di incontrare i loro parenti? Perché questo è il vero risultato delle regole di visita.

MaiaFiglia dell’amata madre.

Rispondi immediatamente

La diffusione del COVID-19 è ancora in corso nella comunità, il che significa che vediamo la necessità di mantenere alcune delle misure introdotte durante la pandemia per proteggere i pazienti già malati. Al momento in cui scriviamo, abbiamo avuto una continua diffusione dell’infezione nel reparto che ha conseguenze sia per il personale che per i pazienti.

READ  Battlefield 5 ha tre volte più giocatori di Battlefield 2042 su Steam in questo momento

Cerchiamo di esaudire i desideri dei parenti in termini di consentire loro di visitare i loro parenti, allo stesso tempo dobbiamo tenere conto di alcuni fattori in cui la diffusione del contagio è uno di questi. Il fatto che abbiamo meno reparti aperti durante l’estate significa che ci saranno più persone che rimarranno in un’area più piccola e intorno ai malati, il che potrebbe aumentare il rischio di diffusione dell’infezione. Al fine di ridurre il numero di persone vicine a coloro che ricevono cure ospedaliere, abbiamo dovuto rivedere e adattare in qualche modo le nostre procedure di visita. Questo anche per mantenere il più confidenziale possibile anche per chi è accudito in una grande sala.

I parenti sono molto importanti per noi sia per il lavoro che per le persone assistite. Ottenere successi spesso stordisce la vita e speriamo di provare a farlo insieme il più possibile solo nelle circostanze limitate che abbiamo.

Caterina LundmarkDirettore ad interim delle operazioni, clinica geriatrica Skellefteå