TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Le stelle del Campionato Europeo svedese non hanno potuto allenarsi con la squadra

A cinque giorni dalla prima del Campionato Europeo contro l’Olanda, due dei giocatori più importanti della Svezia nel Campionato Europeo di Calcio si sono infortunati.

Per il secondo giorno consecutivo, Linda Sembrant e Stina Blackstenius si sono allenate da sole mentre il resto della squadra è uscito sul campo di allenamento di Carden Park.

Per l’attaccante Blackstenius, c’era ancora una sensazione alla coscia che le ha impedito di allenarsi completamente.

– Ora che siamo nel torneo, vogliamo una migliore resistenza (nei muscoli) ora che abbiamo avuto la possibilità di darle il tempo di aggiustarsi, dice il medico della nazionale Homan Ebrahimi.

di Sembrandt Un problema è stato sostituito da un altro. Quello che era iniziato come un piede storto ora è un problema completamente diverso: l’altra gamba.

– Durante l’ultima fase della riabilitazione, ho sentito una sensazione al muscolo del polpaccio, dice Ebrahimi e continua:

– Abbiamo un campionato lungo, vogliamo che continui fino a quando questo è ciò per cui ti stai qualificando in questo momento. La caviglia stessa sembra buona.

Dopo l’allenamento di lunedì, le aspettative per i giocatori erano simili: le partite della prima contro l’Olanda di sabato sera non erano escluse.

– Questa è la nostra visione. Lo spero, sono sempre positivo ed è mio compito cercare di sistemarli in modo che siano rimovibili per Peter (Gerhardsson, capitano della nazionale).

non sembra Oppure Blackstein, che entrambi hanno saltato l’allenamento di domenica, si allenerà con la squadra non prima di giovedì. La decisione se potevano suonare alla premiere è stata ritardata.

– Prenderemo la decisione medica il giorno prima, dice Ebrahimi.

READ  La Svezia ha perso contro la Polonia - ha saltato la Coppa del Mondo FIFA Qatar 2022

Leggi tutto: Aslani non crede più al disastro di Zlatan a Milano: “Sono stato espulso negli slum di Parigi”