TecnoSuper.net

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

I cervelli delle persone anziane sono acuti quanto quelli più giovani

Carol Sigler, 85 anni, è una “anziana” gnostica. Ha un cervello acuto come il cervello delle persone sotto i 20-30 anni.

Il Northwestern Super Aging Research Program ha studiato gli anziani con una memoria superiore per 14 anni e Carol Siegler Fa parte del gruppo elitario iscritto al programma, secondo quanto riferito Cnn.

Deve avere una buona memoria come le persone di età compresa tra i 50 e i 60 anni

Il programma di ricerca è parte di Il Misolam Center for Cognitive Neurology and Alzheimer’s Disease presso la Northwestern University Feinberg School of Medicine di Chicago.

I ricercatori della Northwestern University hanno coniato il termine super-age, o super-age, e per essere considerato tale, una persona deve avere più di 80 anni e superare test cognitivi approfonditi.

Per essere considerata anziana, la memoria di una persona anziana deve essere altrettanto buona, o migliore, di quella delle persone cognitivamente normali di età compresa tra i 50 e i 60 anni.

Il loro cervello si restringe più lentamente

Una volta che una persona viene accettata nel programma di ricerca, le scansioni cerebrali 3D vengono eseguite e ripetute circa una volta all’anno. Le analisi dei dati hanno dato grandi risultati nel corso degli anni.

Il cervello della maggior parte delle persone si restringe con l’avanzare dell’età, ma gli studi hanno dimostrato che la corteccia cerebrale, la parte del cervello che controlla il pensiero, la memoria e il processo decisionale, rimane più spessa e si restringe più lentamente nelle persone anziane che nelle persone tra i 50 e i 60 anni. .

I loro cervelli contengono cellule più grandi e più sane

I cervelli ultra-invecchiati hanno anche cellule più grandi e più sane nella corteccia entorinale, una delle prime aree del cervello ad essere colpite dal morbo di Alzheimer.

READ  Il mondo è vicino all'eradicazione della poliomielite ma ha ancora molta strada da fare - Agenzia per la salute pubblica

Questa parte del cervello ha connessioni dirette con uno dei centri di memoria più importanti del cervello, l’ippocampo, che è essenziale per l’apprendimento e la memoria.

Meno accumuli anomali di proteine

Tamar DatoMD, assistente professore di psichiatria e scienze comportamentali presso la Northwestern University, è l’autore principale di uno studio che confronta il cervello di persone anziane decedute con il cervello di persone anziane e giovani che erano cognitivamente normali, nonché con il cervello di persone con diagnosi di Il morbo di Alzheimer.

Il cervello degli anziani aveva tre volte meno formazioni anormali della proteina nei neuroni rispetto al cervello delle persone cognitivamente sane.

Informazioni anomale sulle proteine, o formazioni tau, sono segni distintivi del morbo di Alzheimer e di altri tipi di demenza.

“Pensiamo che i neuroni più grandi nella corteccia entorinale indichino che sono strutturalmente più sani e potrebbero essere in grado di resistere alla formazione di grovigli neurofibrillari tau”, ha detto Tamar Geffen alla CNN.

Sembra esserci un legame genetico

Nello studio, ha anche scoperto che le persone anziane avevano più neuroni von economy, un tipo insolito di cellule cerebrali che si pensava consentisse una comunicazione rapida nel cervello.

Tamar Geffen crede in teI risultati dello studio sembrano suggerire un legame genetico con l’invecchiamento.

L’unico modo per confermare se le persone anziane nascono con neuroni interni più grandi è misurare questi neuroni dalla nascita alla morte. “Ovviamente non è possibile”, ha detto alla CNN.

Hanno caratteristiche simili

Tuttavia, le persone anziane hanno tratti di personalità simili, dice Emilia RogalskyE il Neuroscienziato cognitivo e professore di psichiatria e scienze comportamentali presso la Feinberg School of Medicine, Hon È anche condirettore del Misolam Center for Cognitive Neurology and Alzheimer’s Disease a Feinberg.

READ  Åsas kamp för sina söner – får inte livsviktig medicin

Le persone anziane rimangono fisicamente attive, tendono ad essere positive e sfidano la loro mente ogni giorno leggendo o imparando qualcosa di nuovo.

Sono farfalle sociali

Le persone anziane sono socievoli e hanno avuto la possibilità di socializzare in diversi tipi di contesti, sono circondate da familiari e amici, spesso volontari, e molte persone anziane continuano a lavorare fino agli 80 anni.

“Può darsi che questi legami sociali siano una caratteristica degli anziani che li separa da coloro che sono ancora in buona forma, ma sono ciò che chiamiamo una persona anziana media o media”, ha detto Emily Rogalski alla CNN.

Corvette usata come camion di cibo

Nonostante faccia volontariato, si alleni in palestra diversi giorni alla settimana, trascorra regolarmente del tempo con amici e familiari, e nonostante legga tutti i tipi di libri e faccia quotidianamente i cruciverba, l’85enne Carol Siegler è irrequieta.

“Sono annoiata. Mi sento come se una Corvette venisse usata come camion di cibo “, ha detto alla CNN.

Sei interessato all’economia e alle scienze della vita? È così facile ottenere i nostri servizi gratuiti servizio notizie.

Leggi di più: Intervistatore: Ecco come si diventa super intelligenti a 80 anni [Dagens PS]